E così quello che in tanti, e per tanti anni, stavamo aspettando, sta finalmente accadendo: la Comunità San Patrignano cambia il vertice, e a deciderlo sono nientepopodimeno che Gianmarco e Letizia Moratti.

Così Andrea Muccioli, il figlio del responsabile del brutale omicidio di Roberto Maranzano e del suicidio indotto di almeno 3 ospiti (Natalia Berla, Gabriele De Paola e Fioralba Pietrucci) avvenuti nella comunità terapeutica più discussa d'Europa sta per lasciare il timone da che suo padre, Vincenzo, è morto di Aids contagiato forse da uno degli ospiti della comunità con i quali si accoppiava (dichiarazioni del medico di San Patrignano, Claudio Ghira).

I motivi? Bè, individuarne uno specifico risulta un pò difficile: c'è chi parla di assoluta mancanza di empatia nei confronti dei ragazzi, chi di born-out, ma ad ascoltare i più "svegli" pare che la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso vada ricercata nella recente querelle nata per la costruzione della sua nuova mega villa (si parla di svariati milioni di euro) che il salvatore sceso in terra si sarebbe costruito con i soldi destinati alla comunità, villa che poi, scoppiato lo scandalo, avrebbe posto in vendita.

Tale pater tale filius, viene da dire, e mai un proverbio sembra essere stato più azzeccato.

Insomma, si prospettano tempi nuovi per San Patrignano, almeno noi lo speriamo.
E intanto ci gongoliamo ...

Approfondimenti:
Ansa
Quotidianonet
Corriere della Sera
Il Fatto Quotidiano