Natalia Berla

Il 13 marzo 1989, il giorno dopo il suicidio di Gabriele Di Paola, Natalia Berla è volata fuori da una finestrella che solo un acrobata avrebbe potuto attraversare agevolmente.

Le cronache raccontano che Natalia, 32 anni, si sarebbe lanciata poco prima delle 8, dopo aver fumato una sigaretta insieme a due amiche.

San Patrignano è sotto choc, ma nessuna delle persone 'sconvolte' per la morte della ragazza racconta come Natalia viveva le sue giornate da ormai diversi mesi: rinchiusa, guardata a vista, picchiata, umiliata, dalle sue colleghe certo, ma su ordine di Vincenzo Muccioli.

Stranamente nemmeno il medico legale giunto sul posto ha rilevato i lividi e i segni sul corpo di Natalia, non compatibili con la caduta di solo qualche metro.

I dubbi che sia accaduto qualcosa come è accaduto a Roberto Maranzano, avvenuto solo un anno prima, sono molti, ma a nessuno è venuta voglia di approfondire nè di indagare.

A noi invece la voglianon è mai passata.